Il progetto OpenTeQ: fare ricerca sulla qualità degli insegnanti, promuovendo le loro competenze relazionali



Il nodo su cui abbiamo riflettuto
La qualità del corpo docente rappresenta il fattore chiave per la spiegazione del successo dei sistemi educativi. Sappiamo che gli insegnanti efficaci sono in grado di influenzare sensibilmente i risultati scolastici degli studenti, ma la ricerca pregressa sul tema non è stata in grado di individuare con chiarezza ciò che sta alla base della loro efficacia. Gli economisti dell'educazione considerano la qualità dell'insegnante come una risorsa preziosa e misurabile, ma non sono in grado di spiegare da dove essa tragga origine. I pedagogisti la considerano un concetto multidimensionale, che riflette le pratiche e gli stili di insegnamento adottati quotidianamente all'interno della classe. I sociologi, infine, la considerano il frutto dell'interazione tra caratteristiche individuali e di contesto. Il progetto di ricerca OpenTeQ (Opening the black box of Teacher Quality) ha contribuito a colmare i vuoti conoscitivi lasciati da queste tre prospettive, provando a integrarle in un'unica visione di insieme. Abbiamo provando in modo rigoroso che le competenze relazionali degli insegnanti possono essere potenziate anche con una formazione light touch e che tali competenze sono cruciali per le performance degli studenti.


L’efficacia della formazione
Per provare in modo rigoroso che le competenze relazionali dei docenti giocano un ruolo di primo piano nella qualità dell’insegnamento, abbiamo realizzando una sperimentazione controllata. Per valutare l'impatto dei suggerimenti forniti sul benessere degli insegnanti e sul benessere e rendimento scolastico degli studenti si sono randomizzate 200 scuole secondarie di I° grado partecipanti al progetto e si sono previsti due turni: per 100 scuole, assegnate al primo turno nell’anno scolastico 2016/17 la formazione è iniziata subito; per altre 100 scuole, assegnate alla condizione di gruppo di controllo, la formazione è stata posticipata all’anno scolastico 2018/19. Grazie al confronto tra questi due gruppi di scuole, equivalenti in partenza, abbiamo provato che l’uso del libretto ha accresciuto ‘autoefficacia degli insegnanti, i voti in italiano, matematica e condotta dei loro studenti, il loro tasso di promozione dalla classe seconda alla terza e, nel 2017/18 anche la performance degli studenti stessi nei test INVALSI di italiano e matematica.


Come abbiamo costruito la formazione
Il gruppo di ricerca ha sintetizzato i suggerimenti disponibili a livello nazionale e internazionale, dopo averli raccolti dalla letteratura scientifica, ma anche dai principali blog di riferimento nel panorama educativo e da un ampio insieme di interviste in profondità con di insegnanti sul territorio italiano. Si è poi prodotto e validato un libretto rivolto ad offrire suggerimenti semplici ed efficaci per affrontare al meglio i problemi relazionali che gli insegnanti sono chiamati a gestire quotidianamente all'interno della scuola. Ogni unità del libretto è accompagnata da un breve video caricato su questa piattaforma. Al termine della sperimentazione condotta nell’anno scolastico 2016/17, tutti i suggerimenti dati dagli insegnanti sono stati raccolti per produrre una seconda versione del libretto, arricchita rispetto alla prima.


Come usare la formazione Il singolo insegnante è invitato a fare uso dei consigli presenti all'interno del libretto. Entro una cornice di ricerca-azione, gli insegnanti sono invitati ad esprimere i propri pareri, dubbi o perplessità sui contenuti del libretto e dei video, condividendo con il gruppo di ricerca le esperienze nate dalla formazione e suggerendo liberamente tutte le integrazioni che si reputano utili. Si raccomanda l’uso individuale nella consultazione della piattaforma e si raccomanda di non cedere a terzi i propri codici: tutti gli insegnanti che vogliono farlo possono ricevere un codice di accesso, basta che si registrino nell’apposita sezione della piattaforma.


Una nuova sperimentazione
IPRASE, l’Istituto Provinciale per la ricerca e la sperimentazione educativa della Provincia Autonoma di Trento, ha deciso di offrire la formazione OpenTeQ a tutti gli insegnanti neoimmessi in ruolo nell’anno scolastico 2018/19. Anche in questo caso stiamo seguendo due turni di accesso alla formazione (uno a Gennaio 2019 e uno ad Aprile 2019), per testare gli effetti del libretto sugli insegnanti stessi.


Ulteriori documenti
Se ti interessa approfondire, trovi in questo pdf alcune delle letture che hanno ispirato il booklet

Trovi qui il pdf con la liberatoria sulla privacy

Per le scuole interessate alla certificazione
Per scuole interessate a ricevere copie cartacee del libretto e/o a offire ai propri insegnanti la possibilità di certificarsi, è possibile contattare il teamedel progetto all'indirizzo mail info@openteq.it